Banner Default Image

La Recessione fa spazio alla Progressione: l’ascesa dei millennials nel mondo del lavoro

06 June 2018

by Jess Williams

Want to continue reading?

Please provide your details to gain access to our blog content

Al giorno d’oggi molti degli annunci di lavoro sono rivolti ai laureati, i nostri compresi: apprezziamo le loro idee innovative, le loro ambizioni e la loro determinazione nella ricerca di un’occupazione. Ciò che molte persone però spesso sembrano dimenticare è che i laureati di oggi in realtà appartengono a una categoria più ampia: la Generazione Y, altrimenti chiamata generazione dei “millennials”. Probabilmente, i millennials sono passati dall’essere il gruppo maggiormente colpito dalla recessione economica alla principale forza lavoro di oggi – situazione che sembra ancora in costante sviluppo.

Al culmine della recessione, il 26% della popolazione tra i 18 e i 26 anni era disoccupato – un altro paio di maniche rispetto al 14,2% del 2015. Infatti, i primi anni 2010 hanno segnato un periodo particolarmente negativo per i millennials, i quali hanno cercato di costruirsi una vita malgrado l’alto tasso di disoccupazione, maturando debiti e contando su stipendi bassi. Quindi è lecito chiedersi, come hanno potuto capovolgere questa situazione in appena sei anni?

Che si trattasse di incoraggiare una cultura di condivisione o del bisogno di bilanciare necessità e desideri, i millennials si sono destreggiati nel panorama economico con molta cautela: hanno affittato, mai comprato, casa e hanno rimandato matrimoni e figli a momenti più economicamente stabili. Anche la tecnologia ha contribuito a facilitare le loro scelte a basso costo, grazie a quei siti internet che, confrontando prezzi e offrendo informazioni e recensioni dettagliate, permettono di trovare l’offerta più vantaggiosa.

I millennials hanno applicato lo stesso pensiero laterale anche all’ambito lavorativo, con l’87% di loro pronto ad affermare che il successo di un’attività non si misura esclusivamente sulla base della performance finanziaria. Solo nel Regno Unito, il 71% pensa di lasciare l’azienda per cui lavora nei prossimi cinque anni, con l’obiettivo di perseguire una crescita tanto professionale quanto personale. Questo loro appello ai datori di lavoro di oggi è un connubio unico di etica, senso pratico e determinazione per prosperare in qualsiasi circostanza.

Se sei un millennial alla ricerca di una nuova sfida, c’è solo una cosa da fare: chiamare Oliver James al +39 0287049941 oggi.

Image 2020 11 03 T18 20 38

The latest OJ Webinar

Are you looking to relocate?